Blitz contro il traffico di vongole, 24 arresti

finanzaVenezia 20 maggio 2014 – Vongole e molluschi pescati e commercializzati illegalmente. La guardia di finanza di Venezia oggi ha dato il via a una imponente operazione contro il commercio abusivo di vongole denominata ‘Laguna reset’. Le fiamme gialle stanno eseguendo arresti e sequestri tra Venezia, Chioggia e in altri centri italiani. Il reparto aeronavale della finanza in collaborazione con i colleghi del Lazio, Campania ed Emilia Romagna, ha eseguito 40 ordinanze di misure cautelari, di cui 24 arresti riguardanti pescatori e imprenditori del mercato ittico. Nell’ambito dell’operazione si sta procedendo al sequestro di 3 ditte specializzate nella depurazione e nella spedizione dei molluschi. Si parla di tonnellate di prodotto ittico pescato con metodi non legali e dannosi all’ecosistema lagunare. Sono state sequestrate inoltre anche 16 pescherecci e un casone a Chioggia (Venezia), che serviva come base di smistamento delle vongole. Si calcola che il valore complessivo dei molluschi pescati si aggiri intorno ai 5 milioni di euro.

Fonte AGI