E’ attaccata alla macchina per respirare, ma i ladri non hanno pietà

furti-in-casa-estate-consigliPesaro, 20 maggio 2014 – Ladri senza pietà, neanche con i malati. Domenica sera, hanno aperto e svuotato la cassaforte di una donna che abita da sola, a Montegranaro, ma soprattutto è costretta a letto a seguito di una malattia che la tiene collegata a dei macchinari per farla respirare. Tra le 21 e 23 di domenica, sono entrati nella sua casa e approfittando del suo stato di torpore, forse proprio per via dei medicinali che prende, hanno rovistato in casa e aperto la cassaforte, operazione facile, quest’ultima, visto che sbadatamente qualcuno vi aveva lasciato le chiavi dentro. Hanno portato via gioielli e altri preziosi per un valore da quantificare.

La donna abita sotto ad un altro appartamento, quindi nella stessa palazzina, in cui i ladri erano passati poco prima. In questo caso, gli stessi (almeno 3, uno che li attendeva in una macchina scura, gli altri due in azione) hanno aperto con un frollino la cassaforte che era dietro ad un quadro e anche in questo caso l’hanno svuotata di preziosi: “Tutti i gioielli di una vita”, ha detto uno dei proprietari. Del furto si è accorta la figlia dei proprietari, che è rientrata intorno alle 23 prima dei genitori e ha visto la porta di casa sua aperta.

La ragazza ha fatto in tempo anche a vedere una macchina scura, ancora non meglio identificata, che fuggiva via, quasi sicuramente quella dei ladri. Questi si erano arrampicati al primo piano e avevavo forzato una finestra. Quando l’intera famiglia è rientrata ed ha scoperto il furto, chiedendo alla donna malata che abita al piano di sotto se aveva visto qualcuno, hanno scoperto anche il furto in casa sua.

ILRESTODELCARLINO