Tragedia sfiorata, litiga violentemente con la figlia e lascia aperto il gas di casa, arrestata

vigili fuoco carabinieri1Una donna ha litigato violentemente con la figlia maggiorenne. Poi, nella notte, ha lasciato aperto il gas di casa, rischiando di provocare una tragedia

Bergamo, 23 maggio 2014 – Una violenta lite ha rischiato di trasformarsi in tragedia. L’episodio è avvenuto a Covo ieri notte, quando una donna marocchina di 43 anni ha avuto uno scontro con la figlia maggiorenne. Nel corso della notte, la donna, reduce dalla lite, ha aperto il gas.

A sventare lo scoppio i carabinieri di Romano di Lombardia, che l’hanno arrestata. A dare l’allarme i vicini, allarmati dalle grida della figlia. All’arrivo dei militari la nordafricana stava picchiando con violenza la figlia e ha cercato di aggredire anche le forze dell’ordine intervenute. L’abitazione era già quasi satura di gas, chiuso dagli stessi carabinieri.
Fonte Il Giorno