«Attaccata» da un gabbiano si barrica in casa con il gatto: salvata

OLYMPUS DIGITAL CAMERANapoli, 27 maggio 2014 – «Ho avuto paura di essere aggredita e mi sono difesa con un bastone». Olivia racconta ancora incredula e sotto choc la sua esperienza con i gabbiani che per giorni le hanno impedito di uscire sul balcone minacciando attacchi, agitando le grosse ali e brandendo il becco.

«Qualche giorno fa ho sentito delle grida acute provenire dal balcone-racconta la 59enne napoletana-ho visto il mio gatto ranicchiato in un angolo ed il gabbiano che tentava di attaccarlo ma non riuscivo a cacciarlo via».

Dopo il primo episodio, lo scorso venerdi, gli assalti del volatile sul balcone dell’abitazione della donna in vico San Filippo, a Chiaia, sono diventati sempre più frequenti e aggressivi arrivando a terrorizzare la poverina costretta a barricarsi in casa. «Non riuscivo ad allontanare il gabbiano neanche minacciandolo con bastoni che agitavo per impressionarlo» spiega la donna diventata ostaggio in casa propria. I casi di gabbiani aggressivi nei confronti degli esseri umani sono aumentati notevolmente a Napoli, negli ultimi anni l’emergenza è arrivata al punto che è stato istituito un servizio di “Sos Gabbiani”.

«Di norma i volatili nidificano presso le abitazioni e quindi difendono il territorio di cui si appropiano anche attaccando gli uomini» spiega Fabio Procaccini, vicepresidente dell’Atc, l’ente parapubblico Ambito Territoriale di Caccia che ha attivato un programma per prevenire i casi di gabbiani invadenti e intervenire nelle situazioni di emergenza, tutelando anche i volatili ed i loro nidi.

«Sul balcone di Olivia sono stati applicati dei dissuasori particolari che impediranno ai gabbiani di avvicinarsi, quest’operazione la ripeteremo sui terrazzi e presso le abitazioni di chi si trova in situazioni simili» spiega Procaccini che insieme al presidente dell’Atc, Sergio Sorrentino ha dato via al progetto “Sos Gabbiani” che si avvale della sinergia di istituzioni ove necessario come la collaborazione con i vigili del fuoco e la polizia ambientale. Da pochi giorni, con l’arrivo del caldo, la statistica degli assalti dei pennuti ha rendicontato interventi in via dei Mille, via Giordano Bruno, via Marina e nell’area di San Giovanni. Ma si contano episodi anche a Portici, Torre del Greco e Torre Annunziata. «È solo l’inizio dell’emergenza – annunciano i volontari di Sos Gabbiano- ma basta contattare il fax 0817949599 per richiedere il nostro intervento».

di Melina Chiapparino
Fonte Il Mattino