Sei anni di carcere al coach pedofilo

2141190-tribunaleAncona, 30 maggio 2014 – Sei anni di reclusione e 30 mila euro di multa per il coach Alessandro Moretti accusato di abusi su minori. E’ la pena inflitta dal Gup, con rito abbreviato, all’allenatore di basket, 45 anni, residente a Falconara, arrestato il 5 luglio dello scorso anno dalla Squadra mobile. L’ex coach era accusato di violenza sessuale aggravata e realizzazione e detenzione di materiale pedopornografico. Gli episodi sarebbe stati compiuti nel 2013 su alcuni ragazzini tra i 13 e i 16 anni. Il 45 enne è accusato di averli ripresi con microtelecamere nel bagno mentre facevano la doccia, in occasioni in cui li aveva ospitati a casa sua. L’uomo era stato arrestato mentre stava per imbarcarsi ad Ancona su un traghetto diretto in Croazia, dove accompagnava una squadra. “Grazie. È finito un incubo”, aveva detto agli agenti Moretti, che ora si trova ai domiciliari. Il giudice ha disposto anche una provvisionale di 15 mila euro all’unica parte civile del processo, un diciassettenne che insieme ai genitori si era costituito per chiedere un risarcimento.

Fonte Corriere Adriatico