Pedofilia: abusava delle nipotine, arrestato zio “orco”

2147894-violenzaPalermo, 3 giugno 2014 – Abusava delle sue nipoti fin da quando avevano compiuto 6 anni. Una vicenda che e’ finita quando una delle vittime, oggi sedicenne, si e’ rivolta a Telefono Azzurro. E’ stata cosi’ avviata un’indagine della sezione Reati sessuali ed in danno di minori della Squadra Mobile di Palermo, conclusasi con l’arresto dello zio pedofilo, un uomo di 49 anni, nei cui confronti e’ stato emesso ordine di custodia cautelare in carcere. La ragazza che si e’ rivolta all’associazione e’ stata sentita dagli inquirenti con l’assistenza di consulenti tecnici e ha ricostruito il rapporto malsano con lo zio, che aveva iniziato a violentarla fin dal 2004, quando aveva 6 anni. Per costringerla a tacere, lo zio orco le diceva che se avesse parlato avrebbe fatto le stesse cose alla madre. Le violenze avvenivano nella casa dei nonni dove lo zio viveva con i genitori e dove la piccola andava per ogni festivita’ assieme a papa’ e mamma. L’indagine e’ poi risalita agli abusi consumati dall’uomo anche nei confronti di una seconda nipote, cuginetta della denunciante e che pero’ non aveva trovato il coraggio di raccontare il suo calvario: anche lei era diventata obiettivo delle attenzioni perverse dello zio appena aveva compiuto sei anni. La piccola era poi riuscita a sottrarsi, negli anni, evitando di frequentare la casa dei nonni.

Fonte AGI