«È soggiogata dall’angelo di Dio». Moglie lascia il marito per il guru

violenza_domestica_original-2violenzaSecondo il santone brasiliano la donna era destinata a procreare creature in missione divina.

Treviso, 5 giugno 2014 – Niente perizia per stabilire la congruità del risarcimento del danno, ma via libera alla trascrizione delle registrazioni: lo ha deciso ieri il giudice Paolo Nasini al termine dell’udienza civile con la quale un 50enne di Pederobba chiede 90mila euro al guru della psico-setta di Paese. L’uomo che, nel 2009, gli strappò la moglie dopo averle fatto recita la memoria dell’uomo – il lavaggio del cervello.

Al centro del procedimento civile i comportamenti del santone R.P., originario del Brasile. Il guru, che si definisce “unto dal Signore”, avrebbe indottrinato la donna. Il santone avrebbe così istigato la donna a lasciare il marito perché ne “ostacolava” l’evangelizzazione, ma anche perché le era stato infedele. Legittimando però -secondo la memoria – la promiscuità sessuale della donna perché aveva il fine di procreare gli angeli in missione divina (tra i quali lo stesso guru brasiliano).

Fonte Il Gazzettino