Ricercata scoperta in casolare, arrestata

carabinieri 4Era stata condannata per le botte a datore lavoro e compagno

Reggio Emilia, 24 giugno 2014 – Nel 2011 aveva preso a morsi il datore di lavoro, ‘reo’ di non averle fatto anticipare l’avvio delle pulizie in azienda. Nel 2012 aveva preso ad ombrellate, mandandolo in ospedale, il compagno per essersi sdraiato sul divano. Per quei fatti, una nigeriana 44enne domiciliata nel Ravennate era stata condannata, a 1 anno e 8 mesi di reclusione, mai scontati perchè irreperibile. La donna è stata rintracciata dai Carabinieri in un casolare abbandonato a Rolo, nel Reggiano, e arrestata.(ANSA)