Elogio dell’umanità: l’ottimo lavoro di 118, infermieri e guardie giurate

soccorsi-migranti-neonato-14-aprile-2014Reggio Calabria, 25 Giu. – Da Strill.it – “Riceviamo e pubblichiamo – Buongiorno direttore sono una vostra scrupolosa lettrice e proprio perchè ho imparato negli anni a conoscere il vostro giornale vorrei segnalarle che ogni tanto qualcosa di buono accade in questa città apparentemente abbandonata ormai da Dio e dal mondo. Sabato 21 giugno per motivi che non sto qui a spiegarle mi trovavo all’Ospedale Riuniti di Reggio Calabria. Mentre aspettavo di essere chiamata di punto in bianco hanno cominciato ad arrivare una serie di ambulanze, avevo immaginato il peggio. I medici, gli infermieri e le guardie dell’istituto di vigilanza sono andati a cambiarsi e a mettersi camici, guanti e mascherine. La mia angoscia continuava a crescere quando sono cominciati ad arrivare un centinaio di extracomunitari, uomini, donne e bambini. Lei si starà domandando su cosa si basa la mia segnalazione. Bene. Volevo elogiare e far sapere a tutti dell’estrema umanità e l’alto senso del dovere che hanno avuto gli operatori del 118, gli infermieri e le guardie giurate che addirittura in quell’occasione hanno fatto anche da interpreti. Cure ospedaliere a parte gli hanno offerto da mangiare e da bere e con tantissima pazienza hanno cercato di aiutarli proprio da un lato umano non facendoli sentire i reietti della società soprattutto dopo quello che avranno passato per arrivare da noi. Se tutti noi almeno ogni tanto ci comportassimo come ho visto fare da quelle persone decisamente sarebbe un mondo migliore. Bravissimi, ottimo lavoro!”

Fonte: Strill.it