Ebola: “allarme esagerato, assurda un’epidemia fuori dall’Africa”

ebola26 Giu. – L’allarme sull’epidemia di Ebola ”e’ esagerato, e la possibilita’ che raggiunga paesi al di fuori dell’Africa e’ assurda”. E’ il parere di Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’istituto Nazionale per le Malattie Infettive Spallanzani di Roma sulla decisione dell’Oms di rafforzare le misure contro la malattia. ”L’epidemia sta avendo una durata maggiore del solito, anche se il numero di vittime non e’ ancora cosi’ alto da costituire un record – spiega Ippolito, il cui istituto ha inviato alcuni ricercatori in Africa con una spedizione europea in aiuto delle autorita’ sanitarie locali -. Il problema e’ che le vittime vengono nascoste nei villaggi, senza informare le autorita’, e questo ovviamente rende piu’ difficile circoscrivere i focolai. Inoltre questa forma di Ebola non si presenta sempre come febbre emorragica come le altre ma ha delle caratteristiche gastrointestinali che la rendono piu’ difficile da identificare’. Certe affermazioni che si leggono mi sembrano eccessive, piu’ una forma di propaganda”. Secondo l’esperto e’ possibile che arrivino in Europa alcuni casi ‘importati’, ma l’eventualita’ di una epidemia allargata e’ improbabile. ”Ora come quando e’ iniziata l’epidemia il rischio che qualche persona infetta arrivi, magari in aereo, c’e’ – sottolinea Ippolito – ma che l’epidemia esca dall’Africa mi sembra francamente una ipotesi assurda”.
Fonte: MeteoWeb