Torna dal Brasile con la droga in pancia, muore nei bagni dell’aeroporto

aeroporto veneziaNovanta ovuli, un chilo e mezzo di cocaina: uno scoppia

Venezia, 26 giugno 2014 – Rientra dai Mondiali di calcio brasiliani e muore nei bagni dell’aeroporto Marco Polo di Tessera. In pancia aveva novanta ovuli di droga. Quasi un chilo e mezzo di cocaina. Ha perso la vita così, Stefano Gavioli, bolzanino di 44 anni nella serata di lunedì. Sull’uomo, che aveva precedenti sempre legati alla droga, è stata disposta l’autopsia anche se all’origine della morta sembra esserci lo scoppio di uno dei novanta ovuli.

Fonte: Corriere del Veneto