Rissa in spiaggia, 17enne pestato brutalmente: un arresto

rissaOristano, 30 Giu. –

Un giovane di Villamar, Luca Sitzia, di 21 anni, è stato arrestato dalla squadra Mobile della questura di Oristano per tentato omicidio aggravato. È accusato di una brutale aggressione con una spranga di ferro a un minorenne di Sardara che ora è ricoverato in gravi condizioni a Sassari per fratture plurime al cranio.

Il fatto è avvenuto alle 5.30 di ieri mattina sulla spiaggia di Abbarossa nel litorale di Santa Giusta, dove i protagonisti di una maxirissa avevano trascorso la notte in un locale notturno che si trova proprio sulla spiaggia. Un altro giovane di Villamar, minorenne, è stato denunciato a piede libero per concorso in omicidio, ma anche nei suoi confronti potrebbe scattare una richiesta di arresto. Anch’egli è accusato di aver partecipato all’aggressione usando il manico di un ombrellone.

Tutto sarebbe avvenuto in due tempi e tutto sarebbe iniziato dalla vicenda di un ragazzino di Sardara che alla festa ha incontrato la ragazza, proprio di Villamar, che lo aveva lasciato. Nessuno dei due è coinvolto, comunque, nell’epilogo drammatico dell’aggressione che ha contrapposto due gruppi distinti, uno di una ventina di studenti di Sardara, che festeggiavano la fine dell’anno scolastico dopo gli esami di stato, l’altro un gruppetto di quattro giovani di Villamar.

A dare l’allarme, chiedendo l’intervento della polizia sono stati alcuni giovani che hanno assistito all’aggressione. La questura sta ora esaminando la possibilità di un provvedimento di chiusura del locale, il Martini Beach, sulla costa.

Fonte: La Nuova Sardegna