Ania: 1 milione di auto senza più assicurazione. Furti di automobili in calo

766832-assicuraz1 luglio 2014  – Allarme Ania: 1 milione di auto non ha rinnovato l’assicurazione nel 2013 e in teoria non dovrebbero più circolare. Secondo i dati dell’Ania, l’anno scorso il parco veicoli assicurato è sceso del 2,5%: da 39,2 milioni a 38,2 milioni.

Si rileva, quindi, un ampio numero di veicoli che ha smesso di assicurarsi, nonostante siano scesi nel frattempo anche i prezzi dell’Rc auto. Quando però ci sarà la ripresa economica e i cittadini prenderanno di più le auto con un conseguente aumento dei sinistri, è probabile che i costi torneranno a salire, ha avvertito il presidente dell’Ania, Aldo Minucci, il quale, in occasione dell’assemblea annuale, ha chiesto di agire su quei “fattori strutturali” che tengono elevato il costo dei sinistri: “Abbiamo poco tempo per agire”, ha ammonito.

In due anni i prezzi sono scesi del 10%. “Questa riduzione è la chiara dimostrazione che i prezzi elevati della Rc auto non devono considerarsi, per il nostro Paese, un destino ineluttabile”, ha aggiunto il presidente dell’Ania, rispondendo indirettamente alle osservazioni arrivate dall’Antitrust che ha chiesto una riforma del settore e ha puntato il dito contro i prezzi dell’Rc auto tra i più alti in Europa.

Un altro dato significativo proveniente dall’Ania è infine quello relativo al calo dei furti di autovetture, passato in Italia da 116.269 del 2012 a 112.155 (-3,5%) del 2013, dopo che nel 2012 si era invece registrato un aumento dell’1,5% rispetto all’anno precedente.

Ad eccezione quindi del 2012, il numero dei furti e andato sempre riducendosi negli ultimi anni, anche se occorre segnalare che la riduzione si accompagna ormai da tempo con l’analoga diminuzione dei veicoli che vengono poi recuperati dalle forze dell’ordine. Negli ultimi tre anni la percentuale dei ritrovamenti si e ridotta dal 44,8% del 2011 al 41,7% del 2012, con oltre 65.000 auto di cui si perdono le tracce.

TMNews