Corte conti: troppe leggi favoriscono corruzione

C.Conti: Squitieri, in prima linea in lotta contro frodi2 luglio 2014 – “L’eccesso di legislazione ha fatto sì che nei gangli del sistema si inserisca la corruzione. E’ un segnale negativo”. Lo denuncia il presidente della Corte dei Conti, Raffaele Squitieri, citando Tacito: “Moltissime sono le leggi quando lo Stato è corrotto”. 

“Se si spuntano le armi alla Corte dei conti, riducendo i controlli, prevedendo tempi di capestro, o alle procure, come sembra si voglia fare in questi giorni, le garanzie che la Corte dei conti che può prestare contro la corruzione si riducono” dice il presidente della Corte dei Conti

ANSA