Gratta e vince due milioni di euro: biglietto di ringraziamento alla titolare

image (1)Rimini, 2 luglio 2014 – Due milioni di euro vinti con un gratta e vinci da dieci. La fortuna ha dato un bacio potentissimo a uno dei clienti dell’edicola La Coccinella di Cailungo. E tutto fa pensare che non si tratti di una persona che si è fermata per caso nella rivendita. Una deduzione che deriva dal fatto che il tagliando vincente è stato messo in una busta che non è stata affrancata ed è stata intestata a ‘Gabry’. Gabry è la signora Gabriella, titolare dell’edicola, che è conosciuta con questo diminutivo che, però, non può essere certo noto al primo che passa.

Deve per forza di evidenze essere qualcuno che frequenta l’edicola e conosce bene la titolare e la sua famiglia, anche perché nella scritta che accompagna il tagliando dice «adesso sono a posto grazie a te. A presto». «Non saprei proprio dire di chi si possa trattare — afferma Gabry —. Qui passano molte persone. Il tagliando comunque mi è stato consegnato dalla postina che si è scusata perché era aperta».

Aperta in che senso?

«Beh, era una busta piuttosto anomala, senza indirizzo e senza affrancatura quindi per questioni di sicurezza il direttore dell’ufficio postale ha voluto accertarsi del contenuto».

E’ sicura di non intuire di chi si possa trattare?

«No. Qualunque cosa possa dire può rivelarsi non esatta. Non ne ho proprio idea».

E’ la prima volta che si effettua una vincita così grossa nella vostra edicola?

«Di questa portata sì: due milioni di euro non era mai successo. Però ci sono state altre vincite importanti».

Di quale entità?

«Cinquecentomila euro. Per due volte».

Quando è successo?

«Una, se ben ricordo lo scorso anno e l’altra l’anno precedente».

Posto fortunato questo. Ci sarà l’assalto dei clienti adesso.

«Effettivamente è tutto il giorno che arrivano persone che chiedono di questa vincita. Oggi non siamo riusciti nemmeno a mangiare per le tante persone che entravano. Quando succedono queste grosse vincite si sparge subito la voce».

A proposito di vincite, vi aspettate una ricompensa?

«Sinceramente no. Almeno nelle volte precedente non è mai successo».

Monica Raschi

Fonte Il Resto del Carlino