Lotta all’Aids, Hiv “scomparso” in tre bambini grazie a un farmaco

Chinese students show a handmade red rib
2 Luglio. – Tre bambini sono stati dichiarati liberi dall’Hiv dopo la somministrazione di un nuovo farmaco a poche ore dalla nascita. Un quarto bebè ha un livello molto basso del virus dopo aver ricevuto lo stesso trattamento. La scoperta sarà annunciata alla conferenza Aids 2014 che si terrà a Melbourne a partire dal 20 luglio.
Non è ancora una cura – Si tratta di una scoperta importante nella lotta contro l’Aids e gli scienziati sperano che possa trattarsi di una vera e propria cura se la terapia è somministrata abbastanza presto. Non è ancora nota l’età attuale dei bambini.

Sharon Lewin, che interverrà al convegno, ha detto al Daily mail Australia che, sebbene alcuni definiscano i risultati come una “terapia”, questa classificazione è ancora prematura.

Una speranza in più – Lewin ha detto: “Al momento, i medici non sanno ancora se i pazienti sono guariti. L’unico modo per scoprirlo è interromper la somministrazione dei farmaci anti-Hiv e osservare se si verifica una ricomparsa. Siamo eccitati per la scoperta soprattutto perché tutti e quattro i bebè hanno ricevuto il trattamento molto presto dopo il parto e quando i dottori hanno cercato di localizzare il virus, non l’hanno trovato. Questi casi ci dicono che curare molto presto l’Hiv potrebbe far sì che molte persone riescano a fermarlo”.

L’esperta ha precisato: “In ogni caso, il modo migliore per evitare che i bambini siano infettati dall’Hiv è curare la madre durante la gravidanza”.

A un anno dal primo caso – Dopo aver contratto il virus dalle madri, ai quattro bambini canadesi è stata somministrata un’alta dose di tre diversi farmaci antiretrovirali. La notizia dei quattro bambini è arrivata un anno dopo l’annuncio del primo bambino “curato” dall’Hiv. Il bebè, nato in Mississipi nel 2010, è risultato senza alcuna infezione nel 2013.
Fonte: tgcom