19enne arrestata in aeroporto: voleva unirsi all’Isis come jihadista

fbi-in-nigeriaUSA, 3 luglio 2014 – Una ragazza americana di 19 anni, Shannon Maureen Conley, è finita in manette negli Stati Uniti con l’accusa di volersi unire alle forze dell’Isis, l’esercito dei ribelli jihadisti in Iraq. Secondo i documenti resi noti solo ieri, l’Fbi ha arrestato la giovane del Colorado l’8 aprile scorso, mentre si stava imbarcando su un volo per la Germania.

Americana jihadista Interrogata dagli agenti del Bureau, Conley ha dichiarato che voleva essere addestrata per aiutare i jihadisti all’estero. «È un momento difficile per noi», ha commentato la madre della teenager, Ana Conley, con la Cnn. La diciannovenne era controllata da mesi dall’Fbi dopo la segnalazione del pastore e direttore di una chiesa di Arvada, in Colorado, il quale aveva detto agli agenti che la ragazza teneva un comportamento sospetto. Ora Conley, se condannata per cospirazione, rischia fino a 15 anni di carcere.

Fonte Il Messaggero