Arriva il «Putinphone»: il cellulare da 3.200 euro in oro

20_1762_photo3Russia, 3 luglio 2014- Potrebbe diventare uno dei gadget più amati dai milionari russi perché coniuga uno sfrenato lusso a una totale devozione verso Vladimir Putin. Caviar-Perla Penna, oreficeria di origine vicentina che continua a impiegare solo gioiellieri italiani nonostante abbia trasferito il suo quartier generale in Russia, ha lanciato sul mercato dell’ex Unione Sovietica «Supremo Putin», serie limitata di iPhone 5s con il retro placcato in oro 18 carati sul quale è riprodotta l’immagine del capo di Stato russo. Il «Caviar iPhone 5S Supremo Putin», già ribattezzato dalla stampa locale «Putinphone», costa 147.000 rubli (circa 3.200 euro) ed è definito dall’azienda produttrice come «la migliore espressione del patriottismo russo».

Leader generazionale

Come si legge sul sito della società il lavoro per sviluppare il «Putinphone» è certosino: «Ogni iPhone prima viene smontato, poi dorato e messo nella camera PVD per l’applicazione di uno strato di oro dello spessore di 10 micron». Nella parte posteriore del telefonino oltre al volto di Putin è stampato lo stemma russo dell’aquila bicipite e le prime due righe dell’inno nazionale: «È giunto il momento di sentirsi orgogliosi e di prendere una posizione chiara senza inutili chiacchiere – si legge in un comunicato della società che ha lo scopo di promuovere il prodotto – La persona più potente del mondo secondo le riviste Forbes Time è diventata il simbolo della nuova generazione, leader della volontà e del decisionismo».

Precedenti

Il «Putinphone» non è il primo telefonino in oro prodotto dalla società di origine italiana. Da quando nel 2011 Perla Penna ha lanciato la serie limitata sono già stati montati diversi iPhone in oro, tra cui quelli dedicati a Leonardo Da Vinci, Muhammad Ali e Steve Jobs: «Dopo il montaggio definitivo i telefonini passano una verifica accurata – si legge sul sito della gioielleria – Tutto viene sottoposto alla prova: qualità di collegamento, elementi minuscoli, doratura, cesellatura. Se viene individuata anche una piccola non corrispondenza allo standard, il campione viene rifatto».

di Francesco Tortora

Fonte Il Corriere della Sera