Cane muore di stenti, caccia al padrone killer

Un-cane-e-una-donna-600x390-600x346CHIOGGIA, 4 Luglio. – . «Chi ha ucciso Ombra?» La domanda campeggia nella pagina Facebook dell’Apa di Chioggia che riassume brevemente la vicenda di un cane meticcio morto di stenti. «Il primo luglio 2014 alle ore 22.30», dice il post, «grazie a delle persone meravigliose è stato possibile recuperare questo scheletro e toglierlo dalla strada. Le sue condizioni erano preoccupanti: difficoltà nel camminare e un visibile stato di denutrizione. Portato immediatamente in rifugio in attesa del mattino per visita veterinaria. Purtroppo alle 7.30 del giorno dopo Ombra è deceduto».

Ora Loretta Boscolo, responsabile dell’Apa di Chioggia vuole vederci chiaro su questa morte e capire chi è il padrone dell’animale. «Ombra aveva impiantato un chip che però non risulta registrato all’anagrafe canina quindi chiediamo a chi può averlo visto, di aiutarci a rintracciare il padrone. La morte di questo cane non può rimanere impunita».

Il corpo dell’animale è stato intanto portato in una struttura specializzata dove verrà fatta l’autopsia. In questo modo si potrà controllare dal microchip il numero di serie e risalire al veterinario che l’ha impiantato e da lì al proprietario dell’animale. Il cane, di taglia media, pesa almeno 25 chilogrammi. Ombra, quando è stato ritrovato ne pesava 15.

Fonte: NuovaVenezia – Diego Degan