Figlio bocciato, la lite fra mamme va in tribunale

scuola esami bocciato bocciata maturitàLa madre di un compagno l’avrebbe apostrofata: «Merita di rifare l’anno, il ragazzo deve crescere». L’altra ha replicato, sono volate parole e schiaffi

VICENZA, 4 Luglio. – . La scuola dovrebbe essere un luogo di formazione; ma quanto avvenuto quella mattina di educativo ha ben poco, stando almeno al capo di imputazione formulato dalla procura. Due mamme hanno fatto a botte nell’androne dopo aver alzato la voce, davanti ad altri genitori sconvolti e a qualche bambino. Il motivo? A scatenare la bagarre sarebbe stata la bocciatura del figlio di una delle due. E ora se ne discuterà in tribunale, davanti al giudice di pace: il pubblico ministero De Munari ha infatti citato le due contendenti a giudizio.
I fatti – definiti incresciosi da alcuni dei testimoni – sono avvenuti nel cortile di una scuola elementare del centro città (che non citiamo per non rendere riconoscibili i minorenni coinvolti, e in particolare il bambino bocciato) nel giugno di due anni fa. Quel giorno era in programma la consegna delle pagelle agli studenti della quinta da parte del dirigente e delle insegnanti.
Samuele (il nome è di fantasia) era stato bocciato: i genitori lo sapevano, erano stati informati da tempo della decisione, anche se non la condividevano. 
Fonte: Il GiornaleDiVicenza