Muore il marito e tenta il suicidio. Fermata dalla Polizia

polizia
Livorno, 4 luglio 2014 – Una tragica storia familiare. Muore il marito e per la disperazione tenta il suicidio ingerendo farmaci, ma il pronto intervento della polizia di Livorno le salva la vita. La donna,livornese di 63 anni, aveva chiamato il 113 per avvisare della morte del marito, raccontando di essere fuori città e di aver appreso la notizia dalla badante dell’uomo. Arrivati nell’abitazione indicata, gli agenti della volante hanno constatato l’effettivo decesso dell’uomo, 71enne anch’egli livornese e da tempo malato, aspettando l’arrivo del 118 e di uno dei figli.

Proprio il figlio, temendo un gesto estremo della madre, ha suggerito alla polizia di fare ulteriori accertamenti sulla provenienza della chiamata della donna, che, attraverso la geolocalizzazione del suo cellulare, è emerso non si trovasse a Roma, ma a Livorno, in zona Calambrone. Così una pattuglia si è portata subito sul posto e gli agenti, dopo aver individuato l’auto della 63enne in fondo ad una strada sterrata, sono riusciti a rinvenire, dietro un cespuglio di canne, il corpo della donna già priva di conoscenza e ad avvisare quindi il 118. La donna, subito soccorsa, è stata poi trasportata in ambulanza all’ospedale di Cisanello, dove si trova attualmente ricoverata.

Fonte: La Nazione