Uccise farmacista, condannato a trent’anni

sabotigUDINE, 4 Luglio. – Trent’anni di reclusione. È questa la condanna pronunciata ieri pomeriggio dal gup del tribunale di Rovereto, Monica Izzo, nei confronti di Ivan Zucchelli, l’albergatore trentino, giudicato colpevole dell’omicidio volontario della farmacista friulana Daniela Sabotig, 54 anni di Montenars, deceduta in circostanze misteriose la notte tra il 4 e il 5 febbraio 2013 in val di Ledro, in quello che a prima vista sembrava un incidente stradale.

Zucchelli è stato condannato anche per il reato di truffa, per avere trattato a proprio favore il patrimonio della donna.
Fonte: Gazzettino