Vittime del Forteto scrivono al premier Renzi: “Sia lapiriano e commissari la comunità degli abusi”

forteto (3)Firenze, 4 luglio 2014 – Una lunga lettera di Sergio Pietracito, presidente dell’associazione vittime del Forteto, la comunità di recupero al centro di un’inchiesta che vede sotto processo per violenza sessuale e maltrattamenti il fondatore Rodolfo Fiesoli e altre 22 persone,ha scritto al presidente del Consiglio Matteo Renzi chiedendogli di adoperarsi per il commissariamento della cooperativa. Il ministero dello Sviluppo economico, ricorda il presidente, ha infatti deciso ”di non procedere al commissariamento”. ”Lei, intervistato da Le Iene – scrive il presidente Sergio Pietracito a Renzi -, ebbe a dire -: ‘La mia amministrazione, con Il Forteto ha avuto a che fare meno che zero’. Ce lo dimostri concretamente. In questi giorni apprendiamo che vuole cambiare l’Italia ed anche l’Europa. Cominci a cambiare partendo da una provincia a Lei cara: si faccia carico di approfondire la vicenda e ponga finalmente fine senza tentennamenti a questa tragedia umana che ha gia’ avuto ripercussioni europee e sta diventando una vergogna nazionale. Da Lei, come persona oltre che uomo delle Istituzioni, ci attendiamo un iniziativa di stampo lapiriano che tolga questa cappa di piombo che opprime
tanta parte della societa’ civile”.

Fonte Il Sito di Firenze