Azzannata dal pitbull: 70 punti di sutura

ospedaleBologna, 5 luglio 2014 – DOVEVA ESSERE un primo incontro per conoscere quel pitbull e poterlo poi accudire in assenza della padrona e, invece, si è trasformato in un’aggressione da parte dell’animale che ha tentato di sbranarla lasciandole cicatrici indelebiliin tutto il corpo.

La vittima è Katiuscia Triadan, 39 anni, disoccupata di Medicina, che è finita al pronto soccorso dobe i medici le hanno applicato 70 punti di sutura di cui 45 soltanto in testa.
Tutto è iniziato quando la donna, circa una decina di giorni fa, si è offerta di tenere il cane di un’amica in partenza per le vacanze.

Prima, però, la padrona le ha proposto di fare conoscenza con il suo pitbull. L’incontro è avvenuto all’area sgambamento per cani vicino alla Cometa di Medicina. La Triadan si è fatta trovare sul posto prima che arrivasse l’amica. Dopo pochi minuti, una Jeep di colore scuro si è fermata a pochi metri da lei. A bordo c’era la padrona con il cane e quest’ultimo appena è uscito dall’auto si è scagliato contro la donna azzannandole il braccio sinistro e facendola cadere a terra.

Il pitbull, di nome Gio, ha iniziato a morsicarla in più parti del corpo e, nonostante la furia dell’animale, la proprietaria, con grande fatica, è riuscita a separarlo dalla signora. Una volta bloccato l’animale, la padrona ha cercato di chiuderlo nella jeep, ma il pitbull è riuscito a uscire dal finestrino. Stavolta l’animale, di nuovo libero, ha azzannato alla testa la Triadan finché la padrona non lo ha rinchiuso di nuovo nella vettura. Terrorizzata la 39enne è riuscita a alzarsi e a raggiungere zoppicando una villetta nelle vicinanze. Qui ha chiesto al padrone di casa di chiamare un’ambulanza. Al pronto soccorso, oltre a una settantina di punti di sutura, i sanitari le hanno dato 20 giorni di prognosi.

La donna ha cicatrici in tutto il corpo e, pur essendo padrona di 4 cani di piccola taglia, non sa se potrà più avvicinarsi agli amici a quattro zampe con lo stesso spirito di sempre. La Triadan ha sporto denuncia per lesioni personali alla caserma dei carabinieri di Medicina e i militari stanno indagando sull’accaduto. «Forse il pitbull — racconta la 39enne — quando è uscito dall’auto si è impaurito perché c’erano degli operai con dei cappucci e quando mi ha vista si è scatenato contro di me. Sono ancora sotto choc spero di riprendermi».

Matteo Radogna

Fonte Il Resto del Carlino