Bidello a giudizio per violenze sessuali su una studentessa di 11 anni

scuolaMontecatini (PT), 5 luglio 2014 – Un bidello di una scuola di Pescia è stato rinviato a giudizio per una serie di tentate violenze su una studentessa di 11 anni. L’uomo aveva cercato prima di abbracciarla, poi di baciarla sulla guancia e sulla bocca. La ragazzina era riuscita a divincolarsi e a sfuggire alla stretta dell’uomo. I fatti risalgono al periodo tra febbraio e marzo 2012.

A giorni davanti al Tribunale di Pistoia in composizione collegiale si aprirà il processo nei confronti dell’uomo. Il Gup Roberto Tredici accogliendo la richiesta della Procura della Repubblica ha infatti rinviato a giudizio l’uomo per aver tentato di compiere atti sessuali su una minorenne. Con l’aggravante di aver abusato dei suoi doveri inerenti al servizio pubblico prestato e all’interno di un istituto di istruzione.

Nel procedimento davanti ai giudici del collegio i genitori della ragazzina si sono costituiti parte civile, sia in proprio che quali esercenti la potestà sulla figlia minorenne. 

Fonte La Nazione