La polizia arresta il georgiano fuggiasco

polizia auto volanteEmpoli, 8 luglio 2014 – La mattina dilunedì 7 luglio, gli agenti della Sezione Anticrimine del Commissariato di Empoli, dopo tre giorni di indagini e ricerche, sono riusciti ad arrestare un rapinatore, cittadino georgiano, datosi rocambolescamente alla fuga lo scorso 4 luglio. Le indagini prendono avvio dal tentativo di due uomini che nella notte di venerdì 4 luglio stavano per entrare in un appartamento di via Raffaello Sanzio ad Empoli, ma erano stati sorpresi dal proprietario che veniva nella circostanza aggredito e picchiato, con lesioni giudicate guaribili in 7 giorni. La immediata chiamata al 113 consentiva alla volante del commissariato di precipitarsi sul posto e di riuscire a bloccare, dopo un inseguimento a piedi uno dei due rapinatori, un cittadino georgiano di 44 anni, M.B.

Questi veniva condotto in Commissariato ed arrestato, e subito dopo scattavano le indagini per la individuazione del suo complice. Da una analisi della denuncia del cittadino empolese vittima del reato e dal riscontro incrociato dei dati delle persone fermate ed identificate in compagnia del rapinatore arrestato, si ricavava il profilo del possibile suo complice, un altro cittadino georgiano.

Si decideva pertanto, di recarsi presso il domicilio individuato alla sua ricerca, ma questi, appena intravista l’auto (in borghese) della Polizia, si dava alla fuga precipitosamente. Le ricerche del fuggitivo, effettuate anche con l’ausilio di un elicottero della Polizia di Stato che si trovava in zona, davano esito negativo, in quanto lo stesso si dileguava facendo perdere le proprie tracce in un canneto nei pressi della stazione FS di Empoli.

Nella sua abitazione, immediatamente perquisita, venivano sequestrati altri elementi di prova del reato commesso la notte appena trascorsa. Dopo numerosi altri tentativi, gli agenti della Sezione Anticrimine, durante il pedinamento di un amico del ricercato, altro cittadino georgiano, pure gravato da precedenti penali, riconoscevano il fuggitivo mentre raggiungeva l’amico in Fucecchio, Piazza XX Settembre, recandosi ivi in bicicletta. Anche questa volta il rapinatore ricercato si dava subito alla fuga alla vista degli agenti in borghese che stavano cercando di avvicinarsi il più possibile, ma dopo un lungo inseguimento a piedi veniva bloccato, tentando comunque di divincolarsi sferrando calci e pugni contro il poliziotto che lo ammanettava. L’agente, repertato in Ospedale, veniva giudicato guaribile in giorni 7.

In Ufficio si provvedeva al Fermo di P.G. per tentata rapina e resistenza e lesioni a P.U. del cittadino georgiano M.G., di anni 32, che dopo accertamenti svolti dalla polizia scientifica risultava più volte fermato dalla polizia di Empoli. Nella circostanza si denunciava anche perché forniva falsi documenti, attestando di essere un cittadino romeno. Infatti, gli accertamenti compiuti presso gli uffici diplomatici romeni comprovavano la falsità dei documenti e delle dichiarazioni.

Fonte: LaNazione