Picchia la moglie perché non lo aspetta dopo il lavoro: arrestato

Pescara: logo Carabinieri per il bicentenarioCrotone, 8 luglio 2014 – Un uomo di 46 anni è stato arrestato ieri a Isola Capo Rizzuto per lesioni personali a seguito di maltrattamenti nei confronti della moglie. La vicenda è iniziata quando la moglie ha cominciato a prestare servizio come badante. Il marito ha assunto un comportamento possessivo e geloso, costringendola ad avvisarlo sempre telefonicamente a ogni suo spostamento. Ieri pomeriggio la donna, al termine dell’orario di lavoro, è tornata a casa.

Lì ad aspettarla c’era il figlio minorenne mentre il marito era uscito per andare a prenderla. Infuriato perché lei non lo aveva aspettato, al suo ritorno, ha iniziato a picchiarla con pugni e schiaffi sul corpo e sul viso, utilizzando anche il manico in ferro di una scopa.

La donna ha tentato di scappare ma è stata raggiunta dall’uomo che l’ha afferrata per i capelli e l’ha trascinata in bagno. Anche lì ha continuato a picchiarla nonostante la presenza del figlio. La donna ha denunciato il marito e si è fatta curare in ospedale, dove i medici hanno emesso una prognosi di sette giorni.

Fonte Adnkronos