Immigrati: scoperto traffico migranti afghani, 37 indagati e 6 misure cautelari

poliziaBologna, 9 luglio 2014 – Favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina dall’Afghanistan verso l’Italia ed il Nord Europa, abusiva attività finanziaria internazionale con l’Iran e l’Afghanistan e riciclaggio. Sono queste le ipotesi di reato contestate in due complementari filoni investigativi coordinati dal sostituto procuratore di Bologna, Francesco Caleca, nell’ambito di un’operazione condotta dalla Polizia di Stato che registra 37 persone indagate, 15 perquisizioni; 2 persone già arrestate in flagranza e 4 colpite da provvedimenti cautelari emessi del Gip di Bologna Letizio Magliaro.

Già effettuati, inoltre, sequestri preventivi d’urgenza di conti correnti, cassette di sicurezza, denaro e preziosi disposti dalla Dda bolognese. Le attività investigative sono state avviate dalla Squadra Mobile della Questura di Ravenna nel febbraio 2012, con il rintraccio di 14 clandestini afghani lasciati da un autoarticolato lungo la strada statale ravennate.

Le indagini si sono poi sviluppate su più fronti e non solo in ambito regionale, anche a seguito dell’identificaazione di 18 migranti, nel marzo 2012, a San Lazzaro (Bo). Oltre alla squadra mobile di Bologna, ha partecipato all’operazione anche la Squadra Mobile di Roma che ha monitorato diversi flussi di clandestini scoprendo luoghi e immobili dedicati ai migranti e tecniche per superare i controlli agli aeroporti di Ciampino e Fiumicino.

Fonte Adnkronos