La squillo killer, uccide un uomo con l’eroina. Poi lo guarda morire bevendo il suo vino

ImmagineAd ucciderlo una dose letale di eroina, iniettata dalla stessa prostituta che lo ha guardato morire senza chiamare i soccorsi

New York, 10 luglio 2014 – Una prostituta, Alex Tichelman, e un dirigente di Google, Forrest Hayes, sono i due protagonisti di un giallo a bordo di uno yacht. L’uomo, 51 anni, è stato trovato morto dopo una serata con la squillo 25enne.

Ad ucciderlo una dose letale di eroina, iniettata dalla stessa prostituta che lo ha guardato morire senza chiamare i soccorsi. Poi è andata via, lasciandolo a bordo della sua imbarcazione fino al giorno dopo, quando il corpo è stato ritrovato senza vita.

Le telecamere di sicurezza hanno ripreso la scena, con Alex Tichelman che, dopo aver visto l’uomo morire ha terminato il suo bicchiere di vino per poi andarsene con indifferenza, senza prestare aiuto o mostrare compassione. L’episodio è avvenuto a Santa Cruz, in California, e la prostituta è stata arrestata sfruttando un colpo di genio della polizia che l’ha incastrata organizzandole un finto appuntamento con un fantomatico cliente. La donna era una cliente abituale che aveva frequentato la vittima già in passato. Ora dovrà affrontare un’accusa di omicidio di secondo grado.

di Simone Pierini

Fonte Il Mattino