Non gli danno l’elemosina, 36enne poi atti osceni davanti alla chiesa

carabinieri 4Venezia, 10 luglio 2014 – Prima le insistenti richieste, con scarso successo, di elemosina ai passanti davanti alla chiesa di Santa Bertilla a Spinea, poi l’atto osceno: si è calato i pantaloni e ha iniziato a masturbarsi, ostentando il suo gesto soprattutto alle passanti di sesso femminile. Sono intervenuto i carabinieri che hanno portato l’uomo – un 36enne chioggiotto – in caserma a Mirano, dove è stato identificato e denunciato.

Fonte Il Gazzettino