Stalking: atti persecutori a compagno,denunciata

carabinieri 4Pistoia, 10 luglio 2014 – Una infermiera di 49 anni di Pistoia è stata denunciata dai carabinieri perché ritenuta responsabile del reato di atti persecutori nei confronti di un 60enne pistoiese, con il quale aveva intessuto da qualche mese una relazione sentimentale. L’epilogo della vicenda lo si è avuto la notte scorsa, quando la donna ha aggredito con pugni ed un morso il compagno al fine di intimorirlo e quindi farlo desistere dal suo proposito di interrompere la loro relazione. Nella circostanza, la donna, trovandosi a bordo del veicolo del malcapitato compagno, si è impossessata dell’apparato telepass, della polizza assicurativa ma anche di un paio dei suoi occhiali da vista. Gli ulteriori accertamenti esperiti sul fatto hanno evidenziato che le condotte persecutorie erano cominciate con l’inizio della relazione sentimentale e non erano mai cessate. Tra le varie condotte intimidatorie, anche pedinamenti, appostamenti e l’ossessivo invio di sms, fino a raggiungere il numero di 300 in una sola mattinata e tutti dal contenuto intimidatorio. Gli oggetti sottratti nella nottata di ieri sono stati recuperati dai carabinieri e restituiti al legittimo proprietario.(ANSA).