Svuota il conto e sparisce, il marito: «Maria aveva speso tutto al gioco»

carabinieri 4Padova, 10 luglio 2014 – Ci sarebbe la dipendenza per il gioco d’azzardo dietro la scomparsa di una donna di 42 anni, moglie di un agricoltore di Legnaro. Si tratta di Maria Luminita Podoleanu, di origini romene, da 11 anni sposata con Roberto Daniele, 54enne padovano, residenti in via Scandalò a Legnaro. Lei lavora come operaia a Saonara alla Interscale. Martedì non è andata al lavoro e ha fatto perdere le tracce: i carabinieri hanno rilevato l’ultimo contattto del cellulare in centro a Piove di Sacco. E lì è stato trovato il suo scooter, null’altro.

Roberto, il marito è disperato: «Mi auguro che mia moglie non si metta nei guai. Tutto può essere risolto. La invito a tornare a casa. La aspetto». Martedì mattina la donna sarebbe dovuta andare in banca a prelevare del denaro. Il marito doveva pagare i muratori per lavori di ristrutturazione della loro casa. In banca la 42enne non c’è andata. In serata il marito disperato si è recato dai carabinieri di Legnaro a denunciare la scomparsa

I carabinieri hanno il sospetto che Maria sia scappata perchè in banca non c’erano più soldi: si sarebbe mangiata tutto al gioco. Più di quarantamila euro. Il marito sapeva che la moglie aveva la passione del Gratta & Vinci e delle slot machine. Ma non sapeva quanto spendeva. Fatto sta che sono rimasti 100 euro. Può aver preso il treno a Piove di Sacco per andarsene, magari tornare in Romania dai parenti. Sarebbe in preda alla vergogna.

È stata programmata la scomparsa? Pare di no. Il marito non ha visto uscire la moglie di casa con borse. L’ha vista andare via in scooter come faceva ogni giorno quando si recava al lavoro. Forse la decisione di andarsene l’ha presa dopo che il marito le ha detto di andare in banca a prelevare il denaro per pagare i muratori.
di Cesare Arcolini

Fonte Il gazzettino