Ue apre infrazione contro Italia sull’acqua all’arsenico nel Lazio

ImmagineCommissione: continua a violare direttiva

Roma, 10 luglio 2014 – La Commissione europea ha aperto una procedura di infrazione nei confronti dell’Italia per violazione delle normative europee sull’acqua potabile. “La contaminazione dell’acqua da arsenico e fluoro è un problema annoso in Italia, in particolare nel Lazio”, afferma l’esecutivo comunitario con un comunicato.

L’Italia Ha già ottenuto diverse deroghe negli anni scorsi sui vari parametri previsti sulla salubrità dell’acqua, e “non è possibile autorizzarne altre – afferma Bruxelles -. Più di un anno dopo la scadenza della terza deroga, l’Italia continua a violare la direttiva”.