Schiacciata dall’airbag nel seggiolino dopo un tamponamento: muore bambina di 7 mesi

ambulanzaNapoli, 11 luglio 2014 – Schiacciata dall’airbag che si è aperto per un tamponamento a catena avvenuto nel Vesuviano, una bimba di appena sette mesi è morta la scorsa notte nell’ospedale Santobono di Napoli per gravi lesioni riportate al cervello.

La piccola era a bordo di una Fiat Punto, insieme ai nonni e alla madre, una trentenne di Poggiomarino alla guida della vettura. La bimba si trovava in un seggiolone sistemato sul sedile anteriore dell’auto, accanto alla madre, che è rimasta coinvolta in un tamponamento a catena con tre auto a Ottaviano.

La Fiat Punto sulla quale viaggiava la piccola, è stata l’ultima delle tre auto coinvolte in quello che sembrava essere un banale tamponamento. Ma l’airbag, forse a causa della velocità sostenuta, si è aperto, schiacciando contro il seggiolino la piccola. Inutili i tentativi dei medici di rianimare la bimba, le cui condizioni sono subito apparse gravi. La piccola è stata portata all’ospedale Santobono di Napoli, dove è spirata per le gravi lesioni riportate al cervello.

Il seggiolino posizionato sul sedile anteriore in realtà contravveneva a una norma del codice della strada che dispone che fino a 9 chili di peso il bimbo deve essere trasportato in senso contrario alla marcia dell’auto. Ma che non bisogna mai mettere il bambino sul sedile anteriore se la macchina è provvista di airbag, a meno che non possa essere disattivato.

Fonte Il Messaggero