Picchia i carabinieri che gli chiedono i documenti: arrestato

carabinieri 4Un militare è finito al pronto soccorso per la reazione violenta di un 39enne

Villasimius, 13 luglio 2014 – Il suo fare sospetto ha attirato l’attenzione di un pattuglia di carabinieri della stazione di Villasimius che in borghese stavano effettuando un servizio di controllo del territorio a fini preventivi disposto dal capitano Federico Lojacono comandante della compagnia di San Vito. Mentre i militari si avvicinavano per identificarlo si è dato alla fuga con l’intento di far perdere le sue tracce.
I carabinieri lo hanno inseguito e raggiunto poco dopo. Si è rifiutato di fornire le generalità e si è poi scagliato contro i carabinieri strattonandoli e colpendoli ripetutamente. E’ seguita poi una colluttazione durante la quale uno dei militari è rimasto leggermente ferito: ha riportato delle abrasioni.
Nicola Petruso un disoccupato di 39 anni originario di Cagliari e domiciliato a Villasimius, celibe e con diversi precedenti penali, è stato arrestato dai carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale. Il fatto è avvenuto nella notte tra venerdì e sabato alla periferia di Villasimius.
Secondo i militari, il ragazzo trovato in possesso di un grammo di hashish, durante la fuga, si sarebbe disfatto di un piccolo involucro che con molta probabilità conteneva sostanze stupefacenti e che a causa dell’oscurità, però, non è stato trovato.
Il giudice ha confermato l’arresto, ha accolto la richiesta dei termini a difesa e ha disposto la scarcerazione del disoccupato in attesa del processo che è stato rinviato al 16 luglio. (Gian Carlo Bulla)
Fonte La Nuova Sardegna