Gianluca Grignani arrestato chiede scusa ai Carabinieri: “Ho avuto un attacco di panico”

1093123-gianluca_grignani_copy_francesca_dall_olio14 luglio 2014 – Dopo la notizia dell’arresto per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, Gianluca Grignani ha chiesto scusa. Le sue scuse sono rivolte non soltanto alle forze dell’ordine intervenute ma anche a tutte quelle persone che hanno avuto a che fare con il peggio di lui. “C’è, è sempre li, da doverci fare i conti tutti i giorni. E a volte esagera”, ha commentato il cantante riferendosi al suo lato peggiore, conseguenza di una vita fatta di ansie e nervosismi di cui Grignani ha per la prima volta parlato. Perché, confessa il cantante, egli non è un privilegiato, uno a cui non serve lavorare, come molti sono erroneamente convinti.

Gianluca Grignani ha precisato la vicenda dell’arresto con un lungo messaggio su Facebook: “Ieri ho avuto una giornata difficile. Brutta. Ero stanco, nervoso, ansioso, mi è venuto un attacco di panico, ho avuto paura, e ho perso il controllo. Non ce l’avevo con nessuno, non ho alzato le mani su nessuno, stavo male, ho bevuto, quando Francesca ha capito la situazione si è allontanata con i bimbi e ad assistermi è rimasto un mio amico. Mi mancava l’aria, mi mancava tutto, avevo evidentemente bisogno d’aiuto e abbiamo chiamato i carabinieri”, ha raccontato il cantante.

All’arrivo dei Carabinieri la situazione sarebbe poi degenerata, ma non come è stato raccontato dai giornali: “Non ho buttato nessun rappresentante dell’Arma giù dalle scale, non ho aggredito nessuno, ma ero in stato confusionale e caricarmi sull’auto non è stato semplice e probabilmente è volata qualche spinta”, ha precisato Gianluca Grignani. Egli sarà presto giudicato per direttissima dal Tribunale di Rimini. Il cantante ha riferito di trovarsi al momento a casa sua, insieme alla moglie Francesca e ai figli.

Fonte urbanpost.it