Il ragazzino allergico all’iPad: colpa del nichel sullo schermo

tablet bambinoSAN DIEGO, 14 Luglio – Se vi cospargete di bolle su tutto il corpo, non allarmatevi, potreste semplicemente essere allergici al vostro iPad. Per questo un ragazzino di 11 anni di San Diego, in California, è finito al Pronto Soccorso dove ha scoperto di essereallergico al proprio tablet, compagno inseparabile delle sue giornate. I dottori sono giunti alla diagnosi dopo che i test dermatologici gli hanno rilevatoun’allergia al nichel. La colpa sarebbe dello schermo del tablet sul quale è presente il metallo che gli ha scatenato il violento rush cutaneo.

Il nichel, presente in moltissimi alimenti, è ampiamente usato nell’industria per le sue caratteristiche chimico-fisiche. Un’infinità di oggetti di uso comune possono contenerlo: dalla bigiotteria agli orologi, dalle maniglie alle cerniere, dalle stoviglie alle forbici, ma anche e soprattutto i dispositivi tecnologici. Quando il ragazzino ha cominciato ad usare il tablet con maggiore frequenza, ha evidentemente cominciato a manifestare l’intolleranza. Un composto chimico del nichel, altamente allergenico, è stato infatti rilevato sul rivestimento esterno del dispositivo. Ma è bastata una custodia protettiva per risolvere il problema.

In ogni caso nulla di troppo pericoloso. Le eruzioni cutanee da nichel non sono mortali, possono tuttavia essere molto fastidiose e, in caso di infezione, potrebbe essere necessario un trattamento con steroidi e antibiotici. Sempre più bambini soffrono di allergia da nichel negli Stati Uniti: uno su quattro, tra quelli che si sottopongono al test. Dieci anni fa, erano ancora il 17 per cento.
Fonte: BlitzQuotidiano