Uccise giovane fuori da discoteca: condannato a vent’anni

processo_breve_ansaBergamo, 15 luglio 2014 – Vent’anni di reclusione per Nicola Comi, l’operaio di Carvico accusato di averpicchiato e provocato la morte di Eddy Castillo il 16 gennaio del 2011. L’omicidio è avvenuto a Chignolo d’Isola a poca distanza dal prato in cui da due mesi, senza che nessuno ancora lo sapesse, giaceva il corpo di Yara Gambirasio.

La morte di Castillo, di Almenno San Bartolomeo, è avvenuta dopo un’aggressione all’uscita dalla discoteca. Castillo, massacrato di botte, era stato trovato senza vita vicino alla discoteca.  Le richieste in udienza preliminare erano state di trent’anni di reclusione e 800mila euro di risarcimento provvisionale.

Fonte Il Giorno