Immigrazione, scafista fermato: “Un solo viaggio pagato come 2 anni di lavoro”

polizia-immigratiRAGUSA, 20 Luglio – Uno scafista per un solo viaggio dalla Libia all’Italia viene pagato quanto due anni di lavoro come pescatore. A raccontarlo è Saber Helal, lo scafista di 27 anni fermato la mattina del 18 luglio a Pozzallo, in provincia di Ragusa, dopo lo sbarco di 251 migranti.

Helal ha detto:

“Sapevo che in Libia cercavano scafisti. Sono andato lì e mi sono arruolato con loro per guadagnare soldi. Faccio il pescatore ma quello che prendo in un solo viaggio per portare persone è lo stesso che guadagno in due anni col mio lavoro”.

Secondo quanto accertato, il viaggio verso le coste italiane era stato organizzato sia da cittadini libici che dal tunisino. Ogni migrante avrebbe pagato 1.500 dollari. Il provvedimento di fermo è stato adottato dagli investigatori dopo aver ascoltato le testimonianze dei migranti, tra siriani e nigeriani, che erano a bordo di un barcone di legno di 18 metri a 40 miglia da Tripoli.

BlitzQuotidiano