La prende a schiaffi e le ruba il cellulare, arrestato 30enne tunisino

743459-Violenza_donneViareggio (LU), 21 luglio 2014 – Stava uscendo dal supermercato in compagnia del marito quando è stata avvicinata da un uomo, un tunisino di 30 anni, che, facendole credere di avere un coltello l’ha minacciata intimandole di dargli il cellulare. Vittima una turista olandese che, dallo stesso malvivente è stata anche schiaffeggiata: al rifiuto della donna di dargli il cellulare, il tunisino l’ha allora colpita con uno violento ceffone alle testa e le ha preso la borsa per poi fuggire. L’uomo è stato poi arrestato dalla polizia. La vittima ha avuto 3 giorni di prognosi per contusione facciale. Tutto e’ accaduto ieri a Viareggio. Secondo quanto spiegato, la rapina e’ avvenuta vicino a un supermercato dove la turista era andata a fare la spesa insieme al marito. Il malvivente le si e’ avvicinato e, parlandole in inglese, le avrebbe mostrato un involucro di cartone facendole credere che all’interno vi era un coltello. L’ha quindi minacciata intimandole di consegnargli il cellulare: al suo rifiuto l’uomo l’ha colpita, si e’ impossessato della borsetta ed e’ fuggito verso la pineta. A chiedere l’intervento del commissariato di Viareggio la stessa donna che ha fornito una descrizione del suo aggressore. Gli agenti hanno poi fermato, vicino allo stadio dei Pini, il tunisino, successivamente riconosciuto dalla vittima come il suo rapinatore. Il nordafricano e’ risultato essere stato identificato in passato con dieci diversi alias ed era stato segnalato sia per reati di droga che contro il patrimonio.

Fonte La Nazione