Omicidio al parco: uomo freddato a colpi di pistola

img60CAIVANO, 8 Agosto – Un uomo è stato ucciso a colpi di arma da fuoco poco prima delle 12 a Caivano (Napoli), nel Parco Verde. Sul posto sono accorsi i carabinieri della Compagnia di Casoria. La dinamica dell’omicidio non è ancora stata accertata. La vittima è Gennaro Amaro (51 anni), sarebbe legato al mondo della droga.

Secondo una testimone che vive nel parco, il cortile era pieno di ragazzini che giocavano al momento dell’agguato. Dopo aver udito gli spari, racconta la donna, tanti bambini terrorizzati sono scappati via.

I carabinieri stanno ricostruendo i rapporti della vittima con la criminalità organizzata e l’ eventuale appartenenza a clan camorristici. Il Parco Verde è un rione ad alta densità criminale, dove i clan dell’entroterra a Nord di Napoli spacciano droga. È stato ucciso in un cortile tra due isolati davanti a numerosi testimoni. Nessuno, però, al momento vuole raccontare quanto ha visto agli investigatori.

La vittima viveva in un isolato poco distante e avrebbe tentato la fuga inultilmente. Esplosi due colpi in pieno volto.

Gennaro Amaro era stato arrestato nel 2005 dai carabinieri dopo un periodo di latitanza. Doveva scontare una condanna a 12 anni di reclusione, per traffico di stupefacenti. Il pregiudicato fu individuato dai militari della Compagnia di Castello di Cisterna in uno stabile di via Circumvallazione Ovest, a Caivano. Nel vano ascensore dell’ edificio furono trovati un fucile calibro 12 a canne mozzate, un giubbotto antiproiettile, una pistola calibro 8 modificata e 36 cartucce.

Fonte: Il Mattino