Abbandona il figlio autistico in spiaggia

carabinieri-spiaggiaIl ragazzino vagava da tre ore, lo hanno notato i militari. Il papà non si era preoccupato e continuava a rilassarsi sotto l’ombrellone.

LATINA, 10 Agosto – Il suo comportamento ha incuriosito i carabinieri. Vagava solo, sul marciapiede di Capoportiere, incurante di un caldo tremendo. I militari del nucleo operativo e radiomobile hanno capito che c’era qualcosa che non andava e lo hanno avvicinato. Non avevano sbagliato: quel ragazzino aveva dei problemi ed era stato abbandonato a se stesso. Undici anni, autistico, ha raccontato lui stesso ai militari che era in spiaggia con il padre e che non riusciva più a sapere dove si trovasse. Erano circa tre ore che vagava, ma il papà non si era affatto preoccupato.
Anzi, all’arrivo dei carabinieri si è stupito del fatto che fossero lì. L’uomo non aveva pensato di dare alcun allarme rispetto all’allontanamento del figlio, ritrovato dai militari a circa tre chilometri da dove lui stava continuando a trascorrere la sua giornata al mare come se nulla fosse. I carabinieri lo hanno denunciato per “abbandono di minore o incapace”.

Fonte: Messaggero