Creato mini-cervello in 3D che funziona come uno vero

news_su_mente_e_cervello_5797USA, 12 agosto 2014 – Gli scienziati della Tufts University di Boston, hanno creato in laboratorio un mini-cervello 3D del tutto somigliante all’organo di un topolino, sia dal punto di vista funzionale sia strutturale. E’ stato tenuto in vita per circa due mesi durante i quali il team, di cui fa parte anche l’italiano Fiorenzo Omenetto, lo ha studiato dal punto di vista biochimico e fisiologico simulando anche una lesione per registrare la risposta.

Secondo quanto reso noto sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences”, la particolarità del cervello è che è costruito per moduli che replicano l’organizzazione in strati della corteccia cerebrale. Ciascun modulo è costruito con il supporto di due materiali:le proteine della seta che offrono un rigido sostegno alle cellule nervose (neuroni di topo) e una matrice gelatinosa elastica e morbida di collagene su cui, come avviene alle piante rampicanti, possono allungarsi le terminazioni nervose, ovvero gli assoni che costituiscono il collegamento tra neuroni.

Il minicervello si è comportato come il vero organo, ovverorilasciando neurotrasmettitori che consentono la comunicazione tra neuroni e impulsi elettrici. Simulando il trauma, inoltre, si è potuto notare come i neuroni rilascino in tali casi una sostanza chiamata glutammato, analogamente a quel che succede nel cervello vero.

Il “modellino vivente” è destinato a divenire molto utile alla ricerca scientifica, permettendo agli esperti di allestire studi di vario tipo, altrimenti impossibili da svolgere, sia su modelli animali sia su esseri umani.

Fonte TGCOM