Detenuto appicca un incendio nella sua cella: salvato

YARA: BOSSETTI, A LUNGO A COLLOQUIO CON LEGALIGenova, 14 agosto 2014  – «Momenti di forte tensione ieri sera alcarcere di Marassi quando un detenuto 34enne di origine tunisina ha volontariamente appiccato un incendio nella propria cella». Lo ha riferito Eugenio Sarno, segretario generale della Uilpa Penitenziari.

«L’uomo – spiega – aveva contattato l’agente in servizio per chiedere, in modo piuttosto agitato, una ulteriore dose di terapia. Dopo pochi minuti ha appiccato fuoco alla cella e ha cominciato a sputare ai poliziotti intervenuti per trarlo in salvo. Le operazioni di salvataggio e spegnimento dell’incendio si sono concluse con esito positivo».

Il detenuto, dopo una visita medica nell’infermeria, è stato trasferito in un’altra cella perché la sua era inagibile.

Fonte Il Secolo XIX