Ebola, rintracciati i 17 pazienti fuggiti da un ospedale

602-408-20140819_134503_2CAD8911Liberia, 19 agosto 2014  – Sono stati ritrovati i 17 malati di Ebola fuggiti lo scorso fine settimana da un centro di cura di Monrovia, attaccato e saccheggiato da uomini armati di bastoni e coltelli. “Sono stati rintracciati e alla fine si sono consegnati a un centro di cura”, ha detto alla Bbc il ministro dell’Informazione Lewis Brown.

Lo stesso ministro ha anche riferito di miglioramenti delle condizioni di salute di tre medici liberiani colpiti dal virus a cui è stato somministrato il farmaco sperimentale Zmapp.

Stando all’ultimo bilancio fornito oggi dall’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), l’epidemia di Ebola in Africa Occidentale ha causato 1.229 morti, di cui 84 solo negli ultimi tre giorni. La Liberia è il Paese più colpito, con 834 casi probabili o accertati e 466 decessi; la Guinea, da dove ha avuto origine l’epidemia, ha fatto registrare 543 casi e 365 decessi, mentre in Sierra Leone il bilancio è di 848 casi e 365 decessi; infine, in Nigeria si sono verificati 15 casi e quattro decessi.

Intanto l’epidemia di virus Ebola in Africa Occidentale ha causato 1.229 morti, 84 negli ultimi tre giorni, in cui si sono registrati altri 113 casi probabili o accertati: lo ha reso noto l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms).

Il paese più colpito rimane la Liberia, con 834 casi probabili o accertati e 466 decessi; la Guinea, da dove ha avuto origine l’epidemia, ha fatto registrare 543 casi e 365 decessi, mentre in Sierra Leone il bilancio è di 848 casi e 365 decessi; infine, in Nigeria si sono verificati 15 casi e quattro decessi.

TMNews