Finge di essere morto per evitare di sposarsi

Alex-LanchesterUsa, 19 agosto 2014 – Alex Lanchester è una ragazza inglese di 23 anni e, per sua stessa ammissione, difficilmente ritroverà la fiducia negli uomini dopo la sua ultima disavventura. Il suo futuro marito, l’americano Tucker Blandford, aveva infatti finto la morte pur di sfuggire alle nozze. 

I due ragazzi si erano conosciuti nell’agosto 2012 all’università del Connecticut, dove Alex si era trasferita per studiare un anno. L’amore è sbocciato in fretta e i due 23enni avevano deciso di convolare a nozze.

Dopo il ritorno della ragazza nella sua casa di Sutton Coldfield, West Midlands, i due hanno continuato a restare in contatto per organizzare il matrimonio, ma evidentemente Tucker aveva iniziato a ripensarci.

Confessare, oltretutto a distanza, un passo indietro così importante sembrava un’impresa piuttosto difficile per il ragazzo, che si è fatto aiutare dal padre. Quest’ultimo, infatti, qualche mese fa ha chiamato la ragazza: «Ciao Alex, sono il papà di Tucker. Non c’è un modo semplice di dirtelo, mio figlio è morto in un tragico incidente e forse si è trattato di suicidio».

Sconvolta, la ragazza si è chiusa in un doloroso silenzio per mesi, prima di decidere di andare a trovare i genitori del suo ragazzo. Tornata nel Connecticut, Alex si è recata a casa della famiglia Blandford e qui ha trovato la madre di Tucker, del tutto ignara della bugia raccontata dal marito complice del figlio. Ed è qui che la ragazza ha scoperto la clamorosa bugia dell’uomo che stava per sposare.

«Col senno del poi, c’erano parecchi indizi che facevano pensare che Tucker non volesse sposarsi. Allora, però, ero giovane, ingenua e molto innamorata», ha dichiarato Alex al Mirror.

Fonte Il Messaggero