Tenta il suicidio strappando i tubi del gas della propria abitazione: salvato in extremis

vigili del fuoco3Arezzo, 19 agosto 2014 – Lo hanno salvato i vicini di casa che avevano avvertito un forte odore di gas. L’arrivo dei vigili del fuoco – chiamati dai residenti delle altre abitazioni – si è rivelato determinante per un cinquantaduenne residente in via Monte Cervino ad Arezzo che ha tentato di togliersi la vita strappando i tubi del gas all’interno del proprio appartamento.

L’episodio si è verificato ieri mattina alle 10,30; appena giunti sul posto, i pompieri hanno dovuto forzare la porta della casa di A.C. e hanno subito notato il corpo a terra dell’uomo ormai privo di conoscenza.

Trasportato dal 118 all’ospedale San Donato, adesso è fuori pericolo, visto che i medici sono riusciti a strapparlo alla morte. Sono state le provvidenziali chiamate di soccorso dei vicini di casa a salvargli la vita. Ma al tempo stesso si sono salvati anche loro. Perché pochi minuti e la palazzina avrebbe potuto esplodere.

Fonte La Nazione