Ucciso e dato alle fiamme, arrestato il collega

carabinieri 4Reggio Emilia, 19 agosto 2014  – Ha ucciso e un uomo poi lo ha dato alle fiamme: un marocchino di 28 anni e’ stato arrestato perche’ accusato dell’omicidio del 32enne reggiano il cui corpo carbonizzato era stato ritrovato ieri mattina vicino al greto del fiume Secchia a Castelnovo Monti, in provincia di Reggio Emilia. Il magrebino, bloccato da una pattuglia dei carabinieri vicino al luogo del delitto, e’ un amico di famiglia e collega della vittima: entrambi lavoravano in un’azienda agricola. Il provvedimento e’ scattato nella notte dopo un lungo interrogatorio dell’uomo davanti ai militari dell’Arma. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore di Reggio Emilia, Luisa Serranti, e sono condotte congiuntamente dai carabinieri di Castelnovo Monti e del nucleo investigativo del comando provinciale reggiano.

AGI