Non resiste al cornetto caldo di notte ed evade i domiciliari: «beccato», torna in carcere

cornettoNapoli, 23 Agosto. – Evade dai domiciliari per recarsi, nel cuore della notte, in una cornetteria vicino casa, ma la Polizia lo riconosce e lo arresta. Il singolare episodio è avvenuto, stanotte intorno alle 3,00, in Via Carbonara. Massimo D’Abundo, pregiudicato di 28 anni, sottoposto al regime degli arresti domiciliari, perché responsabile di uno scippo, non ha saputo resistere alla voglia di mangiarsi un cornetto caldo, scendendo dalla sua abitazione ed evadendo alla misura alla quale era sottoposto.

In quel frangente, una volante del Commissariato di Polizia Vicaria-Mercato, in transito nella zona per i normali controlli, ha notato il 28enne, arrestandolo. Processato, stamane, con rito per direttissima, è stato condannato alla pena di anni 1 e mesi 2 di reclusione ,con il ripristino degli arresti domiciliari oltre al pagamento delle spese processuali.

Fonte: Il Mattino