Paura in stazione: il treno non frena, undici feriti

trenordBrescia, 23 agosto 2014 – Il treno non frena abbastanza, va lungo e sbatte contro la testata in cemento armato che delimita la banchina. Botto al binario 3 tronco Ovest, il bilancio è di undici feriti. Nessuno, a quanto viene riportato, in condizioni critiche.
Mancano pochi minuti alle 10. Il convoglio proveniente da Edolo non arresta la sua corsa in modo normale e finisce contro il blocco di cemento, rimbalzando indietro di circa un metro. Per i passeggeri a bordo, che si apprestavano ormai a scendere, lo scossone è stato violento, così come l’effetto del «rimbalzo» all’indietro. Alcuni sono caduti, altri hanno sbattuto contro sedili e sbarre.
Il convoglio di Trenord era partito da Edolo alle 7.54. In orario, è entrato alla stazione di Brescia ad una velocità di circa 30 chilometri all’ora, rallentando progressivamente. Il mezzo sarebbe però «pattinato» sui binari bagnati dal diluvio che s’è abbattuto sulla città. Poi l’impatto, proprio di fronte agli uffici Trenord.
Nove feriti sono stati portati all’ospedale.

Tre al Civile, tre alla Poliambulanza e tre alla Città di Brescia. Per almeno quattro feriti è stato necessario l’impiego della barella. Per due di loro, invece, è bastato il soccorso sul posto.

A bordo del treno c’erano complessivamente 31 persone: ventinove passeggeri più il capotreno e il macchinista. Sul posto tre ambulanze e un’auto medica.
Poco dopo le 11 il treno è ripartito per Edolo. Alla guida, il medesimo macchinista, che non ha riportato ferite.
di Daniele Ardenghi